mercoledì 21 marzo 2007

Vodafone, quei servizi non richiesti

La compagnia telefonica ha attivato a tutti gli utenti senza avviso due nuove opzioni. A pagamento, naturalmente.


Si chiamano "ricezione sms vocale" e "notifica ricezione sms vocale", e sono i due nuovi servizi di Vodafone, attivati lo scorso 6 marzo a tutti gli utenti della compagnia telefonica. Siete clienti Vodafone ma non li avete mai sentiti nominare? Niente di strano: sono l'ennesima puntata dei classici dis-servizi che le compagnie telefoniche inventano per recuperare qualche milione di spiccioli. In termini tecnici rasenta la frode, ma se chiamate il servizio clienti e avete la fortuna (sempre più rara) di raggiungere un operatore, vi diranno che si tratta invece di una "offerta innovativa". Questione di punti di vista


I NUOVI SERVIZI

Andiamo con ordine. I due servizi sono stati attivati a tutti gli utenti Vodafone lo scorso 6 marzo: sarà malizioso, ma non ci riesce di evitare un collegamento con la decisione del Garante, che dal 4 marzo aveva eliminato d'autorità i costi di ricarica e quindi tolto un introito alle compagnie telefoniche.

Il servizio, stando al sito di Vodafone, consiste nella possibilità di inviare un messaggio vocale a un numero Vodafone, qualora lo troviate spento. Quale sia la differenza rispetto alla più nota segreteria telefonica non è dato a sapersi, né è chiaro perché dovrebbe volerlo chi non ha attivato la segreteria telefonica (o meglio, l'ha disattivata, perché anche quel servizio nasce "attivo", e talvolta qualche scherzo della rete lo riattiva senza che l'utente lo sappia). Il servizio costa 30 centesimi; ufficialmente viene proposto quando il cellulare chiamato risulta spento, ma non è per niente così: la registrazione parte, e se il chiamante non lo sa, peggio per lui. Il secondo servizio, la notifica di ricezione, è invece una conferma che la persona ha ascoltato il messaggio spedito.


PERCHÉ È UN ABUSO

Il doppio servizio, quindi, è stato attivato automaticamente a tutti i numeri Vodafone (per la precisione quelli che non hanno la segreteria telefonica attiva, e sono la quasi totalità), evidentemente considerato come una conquista della modernità di cui nessuno può fare a meno. Si obietterà che anche altri servizi, in passato, sono stati attivati per default, uno tra tutti il servizio "Recall". Vero. Ma erano servizi gratuiti, e quando si trattava di servizi a pagamento erano accompagnati da un sms di avviso, che spiegava anche come rinunciare alla promozione. In questo caso, niente: servizio attivato alla chetichella, nessuna comunicazione agli utenti.


NON SOLO SOLDI

La questione non è trasparente sul piano del rapporto tra la compagnia e il cliente, ma lascia dubbi anche sul piano legale: l'attivazione senza avviso va contro la decisione del Garante per la protezione dei dati personali, secondo la quale risulta vietato intestare schede telefoniche prepagate a clienti ignari o attivare senza precisa richiesta segreterie o altri servizi (www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1242342). Si obietterà che la decisione in questione vale per le proposte effettuate dai call center, ma questa non è un'attenuante, e anzi il mancato avviso in qualsivoglia forma potrebbe essere considerato come un'aggravante.

C'è un altro aspetto legale che non va sottovalutato. La segreteria telefonica è stata riconosciuta in varie sentenze come uno strumento che, se attivo, obbliga il suo possessore: un messaggio lasciato in segreteria vale come un messaggio giunto a destinazione, anche se non è stato ascoltato. Ritrovarsi attiva una segreteria telefonica (con altro nome, ma il servizio è lo stesso) non voluta può provocare quindi anche strascichi sul piano giudiziario, in occasione di cause dove si debba dimostrare in forma liberatoria di non aver ricevuto una comunicazione.


IL SERVIZIO CLIENTI

Chiamando il 190 l'operatore resta sul vago: verifica, spiega che il costo non è stato accreditato per errore ma a fronte del servizio "sms vocale", conferma che sì, si tratta di "un servizio", divaga poi su questioni tecniche, ma - di fronte alla reazione amareggiata, nel migliore dei casi, dell'utente turlupinato - si guarda bene dal segnalare che è il servizio è disattivabile semplicemente chiedendolo a lui. E meno male che la "proposta di soluzioni integrative" ai clienti da parte degli operatori è un punto di forza di cui Vodafone si pregia.


COME DISATTIVARE

Come fare, allora, per disattivare i due servizi? La via più semplice, se così si può dire, è chiamare il 190, superare il labirinto delle scelte automatiche e trovare un operatore, cui chiedere di disattivare i due prodigi della tecnica. Altrimenti, se registrati, si può provvedere direttamente dal sito www.190.it, che però in queste ore risulta comprensibilmente intasato.

Attenzione, però, perché la genialità della Vodafone sta proprio qui: disattivando il servizio si esclude che gli altri paghino chiamandoci, ma non si evita di pagare qualora si chiami un numero che ha ancora il servizio attivo. È quindi importante non solo disattivare il proprio servizio, ma anche informare gli altri chiedendo di fare altrettanto.

Certo, tutto sarebbe più semplice se venisse rispettata la sentenza secondo la quale le compagnie telefoniche non possono attivare servizi non richiesti; e sarebbe una mossa seria, quasi da paese civile, se il Garante deputato imponesse d'autorità a Vodafone di disattivare i servizi e rimborsare i soldi incamerati indebitamente. Ma in questo non ci sentiamo di essere ottimisti, e consigliamo di provvedere, e per quanto possibile vigilare, da sé.

(pj - 21/3/2007)

2 commenti:

cavadini,a@alice.it ha detto...

ho acquistato il 25/01/2008 una scheda al costo di euro 10 alla gigatel di rivoli
mi è stato detto che avrei ricevuto la comunicazione del numero entro 48 ore dall'acquisto
ora oggi ne abbiamo 5/02/08 e io continuo ad avere sul display
"RICERCA"
E A NON SAPERE IL NUOVO NUMERO TELEFONICO

cavadini,a@alice.it ha detto...

ho acquistato il 25/01/2008 una scheda al costo di euro 10 alla gigatel di rivoli
mi è stato detto che avrei ricevuto la comunicazione del numero entro 48 ore dall'acquisto
ora oggi ne abbiamo 5/02/08 e io continuo ad avere sul display
"RICERCA"
E A NON SAPERE IL NUOVO NUMERO TELEFONICO